Sono quello che sono

Sono quello che sono. Niente di più, niente di meno. Scrivo, parto, torno, poi smetto. Poi, magari, ricomincio. Sono quello che sono, ogni tramonto è cibo per la mia anima, ogni specchio d’acqua e linfa per il mio cuore. Viaggio per passione, per imparare qualcosa dalle persone che incontro, mi piace fermarmi a guardare i particolari per lunghi attimi mentre … Continua a leggere

Le cose che ho imparato ( 100° post edition )

E’ tanto che non scrivo, forse perchè mi è mancata la voglia,forse perchè mi è mancato il tempo, forse perchè un pò son stato davvero felicee come disse Luigi Tenco ” Perchè scrivo solo cose tristi? Perchè quandosono felice esco.” Mi sono successe tante cose nell’ultimo anno… Un anno fa partivo, per cercare qualcosa dentro. E a dire il vero … Continua a leggere

L’altra faccia di Superman

Prefazione: questo post non l’avevo scritto per il mio blog, ma per Filo Di China, il blog collaborativo a cui partecipo. Poi.. quando ho finito di scriverlo, ho deciso di pubblicarlo anche qui. Mi chiedete perchè?? Ehhhhh troppo lunga da spiegare )) Quindi, lo trovare sia qui che di là!     Superman non è un supereroe qualsiasi, superman è … Continua a leggere

Partenze

Le stazioni sono luoghi fuori dal tempo e dallo spazio, posti in cui i secondi, a volte, non passano mai mentre altre, i minuti, passano troppo velocemente; sono luoghi da cui non partono solo persone, luoghi in cui arrivano soprattutto emozioni. E si accavallano.. come i nervi della spalla, fanno male, fino a far scendere le lacrime, fino a farti … Continua a leggere

Le rondini del dispiacere

Oggi ho il viso ruvido, un po’ come il cuore. Sarà che non faccio la barba da parecchio e non ho intenzione di tagliarla ancora per un po’; ma stranamente ultimamente mi piace specchiarmi ed osservarmi con il volto occupato. Ho il cuore di carta vetrata, perché è arrivata la primavera, è arrivata l’ora legale, ma non sono però tornate … Continua a leggere

Ti è mai capitato?

Ti è mai capitato di partire, per andare in un posto e trovarne un altro completamente diverso? Di partire sì.. e non voler più ritornare? Ti è mai capitato, di uscire, per fare due passi e ritrovarti in un bosco incantato… Di camminare fra le orchidee e sentirti come se nella vita non ti fossi mai scottato? Ti è mai … Continua a leggere

Vorrei essere un gatto

Vorrei essere un gatto per osservarti mentre ti vesti, inclinando il muso e miagolando mentre mi sorridi. Vorrei essere un gatto per sentire il tuo profumo anche dopo giorni che sei andata via, per guardarti riflessa nello specchio mentre incurante ti spazzoli i capelli. Vorrei essere un gatto, per dormire con la testa, appoggiata sul tuo petto. S.

Filo Di China

Mi è stato chiesto di partecipare ad un blog collaborativo… Il tema sono i fumetti e tutto quello che li riguarda, o tutto quello che, al contrario, ci può far pensare ad un fumetto. Bene… io di fumetti non so un cazzo Ma mi rendo conto che a volte, quando scrivo, le mie storie o i miei racconti possano sembrare … Continua a leggere

Attimi

Un momento, aspetta un momento, non andare via. Un solo momento, come quello in cui vedi i tuoi sogni crollare, al suolo, come un servizio di cristallo che ti è sempre scocciato tirar fuori dalla credenza. Aspetta un momento, non scappare, giuro che non ti amo, nè ti amerò mai, ma potrei innamorarmi di te; e tu ne conosci bene … Continua a leggere

Quando arriva il momento di dire basta?

Sono le 2.00 e cammino, da solo, per strada. Ho quasi freddo ed è strano.. anche se ho solo uno smanicato, mi capita raramente di soffrirne. Non ho nessuna meta in particolare, metto semplicemente un piede davanti l’altro andando incontro ai miei pensieri. E di notte, i pensieri, crescono come grossi funghi sotto ai lampioni, moltiplicandosi ad ogni passo. Incrocio  … Continua a leggere