Sono quello che sono

Sono quello che sono. Niente di più, niente di meno. Scrivo, parto, torno, poi smetto. Poi, magari, ricomincio. Sono quello che sono, ogni tramonto è cibo per la mia anima, ogni specchio d’acqua e linfa per il mio cuore. Viaggio per passione, per imparare qualcosa dalle persone che incontro, mi piace fermarmi a guardare i particolari per lunghi attimi mentre … Continua a leggere

Le cose che ho imparato ( 100° post edition )

E’ tanto che non scrivo, forse perchè mi è mancata la voglia,forse perchè mi è mancato il tempo, forse perchè un pò son stato davvero felicee come disse Luigi Tenco ” Perchè scrivo solo cose tristi? Perchè quandosono felice esco.” Mi sono successe tante cose nell’ultimo anno… Un anno fa partivo, per cercare qualcosa dentro. E a dire il vero … Continua a leggere

Partenze

Le stazioni sono luoghi fuori dal tempo e dallo spazio, posti in cui i secondi, a volte, non passano mai mentre altre, i minuti, passano troppo velocemente; sono luoghi da cui non partono solo persone, luoghi in cui arrivano soprattutto emozioni. E si accavallano.. come i nervi della spalla, fanno male, fino a far scendere le lacrime, fino a farti … Continua a leggere

Le rondini del dispiacere

Oggi ho il viso ruvido, un po’ come il cuore. Sarà che non faccio la barba da parecchio e non ho intenzione di tagliarla ancora per un po’; ma stranamente ultimamente mi piace specchiarmi ed osservarmi con il volto occupato. Ho il cuore di carta vetrata, perché è arrivata la primavera, è arrivata l’ora legale, ma non sono però tornate … Continua a leggere

Ti è mai capitato?

Ti è mai capitato di partire, per andare in un posto e trovarne un altro completamente diverso? Di partire sì.. e non voler più ritornare? Ti è mai capitato, di uscire, per fare due passi e ritrovarti in un bosco incantato… Di camminare fra le orchidee e sentirti come se nella vita non ti fossi mai scottato? Ti è mai … Continua a leggere

Vorrei essere un gatto

Vorrei essere un gatto per osservarti mentre ti vesti, inclinando il muso e miagolando mentre mi sorridi. Vorrei essere un gatto per sentire il tuo profumo anche dopo giorni che sei andata via, per guardarti riflessa nello specchio mentre incurante ti spazzoli i capelli. Vorrei essere un gatto, per dormire con la testa, appoggiata sul tuo petto. S.

Attimi

Un momento, aspetta un momento, non andare via. Un solo momento, come quello in cui vedi i tuoi sogni crollare, al suolo, come un servizio di cristallo che ti è sempre scocciato tirar fuori dalla credenza. Aspetta un momento, non scappare, giuro che non ti amo, nè ti amerò mai, ma potrei innamorarmi di te; e tu ne conosci bene … Continua a leggere

L’amore vero, le bugie e tutto il resto.

Volevo iniziare con una frase da Libro Cuore… Qualcosa del tipo: Che cos’è l’amore? Ma alla fine ho creduto che fosse una domanda estremamente stupida. Forse perchè vivo un periodo particolare in cui il cinismo fa da padrone. Mi serve essere così ora; ho bisogno di rimanere con i piedi per terra ed analizzare tutto con estrema freddezza e realismo; … Continua a leggere

Ricominciamo

Sono a casa in ferie in questi giorni e cosa sto facendo di bello?? Ma naturalmente quello di cui avevo più bisogno, ovvero, non sto facendo un benemerito cazzo! Tengo la testa impegnata con qualche piccola cosa, ma più che altro sto facendo riposare i miei neuroni con qualche film di serie B, troppo cibo e stranamente 0 alcol. Ma … Continua a leggere

Tempo, errori e relatività

Ore 9.49 inizia a squillarmi il telefono e capisco subito che oggi sarà una pessima giornata, ore 20.29 saluto e chiudo l’ultima conversazione. In totale sono state 55 telefonate.. e qualcuna l’ho persa pure.. e.. no, non lavoro in un call center. Sono seduto alla mia scrivania e credo di essere diventato sordo dall’orecchio sinistro, imbambolato, guardo la manica destra … Continua a leggere