L’amore vero, le bugie e tutto il resto.

Volevo iniziare con una frase da Libro Cuore… Qualcosa del tipo: Che cos’è l’amore? Ma alla fine ho creduto che fosse una domanda estremamente stupida. Forse perchè vivo un periodo particolare in cui il cinismo fa da padrone. Mi serve essere così ora; ho bisogno di rimanere con i piedi per terra ed analizzare tutto con estrema freddezza e realismo; … Continua a leggere

Il Terrazzo – L’ultima malattia

Continua da QUI   29 Agosto 2240 Sono da solo, seduto su una sedia sdraio, sul mio terrazzo. E’ tardi, molto tardi; così tardi che fra poco diventerà molto presto. Qui ad Hong Kong ci si prepara a vedere una nuova alba sul Mar della Cina. Le luci del salone sono tutte accese e guardandole da fuori questa casa sembra … Continua a leggere

Piano 5° – L’ultima malattia

Continua da QUI   L’ultima malattia era così semplice e così stupida allo stesso tempo. A causa di una mutazione genetica avvenuta negli esseri umani, dopo 5 anni dalla data della “vaccinazione” con il Killness, gli uomini e le donne non poterono più separarsi. La pelle di ognuna delle due metà del cielo aveva iniziato a secernere una sostanza ricca … Continua a leggere

Piano 4° – L’ultima malattia

Continua da QUI   Quando iniziai a lavorare all’ NVS, non avevo nessuna intenzione di farne quello che poi diventò. Viaggiai per tre anni senza mai fermarmi, fra i centri di ricerca del mio venture capital a Tel Aviv, i laboratori di sviluppo a Bombay e le catene di produzione a Shenzhen. E pensare che la mia idea era semplicemente … Continua a leggere

Piano 3° – L’ultima malattia

Continua da QUI   Sono seduto alla mia scrivania, guardo fuori in direzione della grande parete a vetri che divide il soggiorno dal terrazzo. Fuori il sole sta tramontando, è un panorama bellissimo, sembra che poco a poco si spenga mentre si immerge fra le onde del mare. Quando comprai quest’attico, circa 5 anni fa, con i primi proventi derivanti … Continua a leggere

Piano 2° – L’ultima malattia

Continua da QUI   Stamattina mi son dovuto mettere la cravatta nera. Io non volevo cazzo, ma mia madre mi ha obbligato; dice che è un segno di rispetto, anche se a me del rispetto non frega proprio una sega. Io le persone le rispetto da vive e non da morte, me l’hanno insegnato la strada e i ragazzi della … Continua a leggere

Gelosia

Sali in macchina, inizi a guidare, finchè ad un certo punto devi fare una scelta; diciamo che c’è coda, quindi puoi pensarci un attimo, ti accendi una sigaretta e decidi che strada prendere. Puoi rimanere in tangenziale e restare nell’ingorgo, oppure puoi uscire e fare un percorso più lungo, ma senza traffico. Nel momento in cui decidi, in realtà non … Continua a leggere

1/1/11

Per un primo giorno dell’anno così 1.1.11, dovremo aspettare altri 100 anni. E non so mica se sarò ancora qui a scrivere fra 100 anni. Intanto circa 11 giorni fa, il blog di anni ne ha fatti 1+1 (due?!?). L’ho già detto vero che il numero 1 mi piace parecchio sì? Quindi, ri colgo l’occasione per ringraziarvi tutti, della vostra … Continua a leggere

Ricominciamo

Sono a casa in ferie in questi giorni e cosa sto facendo di bello?? Ma naturalmente quello di cui avevo più bisogno, ovvero, non sto facendo un benemerito cazzo! Tengo la testa impegnata con qualche piccola cosa, ma più che altro sto facendo riposare i miei neuroni con qualche film di serie B, troppo cibo e stranamente 0 alcol. Ma … Continua a leggere

Caro Babbo Natale…

Caro Babbo Natale, anche quest’anno ti appresti a visitare le nostre casine addobbate a festa, piene di doni e di balocchi, piene di amore e felicità per questa santa festività che riscalda i nostri cuori, le nostre anime e anche le nostre macchine parcheggiate per strada mentre i manifestanti gli danno fuoco in onore della libertà. Ti volevo ringraziare per … Continua a leggere